Extracomunitari

Viviamo in una società dinamica ed ogni giorno più multietnica dove le usanze e culture si mescolano tra di loro e spesso provocano delle incomprensioni ed equivoci che a volte sono brutti, ma qualche volta sono molto divertenti e ci fanno ridere. Ecco alcune barzellette su questo tema sempre più attuale.
Barzellette
Pagina iniziale
Sesso
Barzellette Varie
Genovesi
Carabinieri
Ancora Barzellette
Sugli animali

Mailing Lista
una barzelletta gratis alla settimana

Foto Buffe


Casinò
Giochi
Barze
Detti Divertenti
Vostre Barzellette
Humor Nero
Barzellette su Pierino
Webmaster
Gay
Extracomunitari
Storielle Divertenti
Coraggioso
Elefanti
Barzellette bionde
Cani
Barzellette Nuove
Schifose
Barze sfuse
Fidanzati
Uomini
Donne
Barzellette illustrate
Mariti e mogli
Barzellette brevi
Link
Un siriano arriva come immigrato a Milano. Ferma il primo passante che incontra sulla strada e dice:
- Grazie signore italiano per avermi lasciato entrare nel vostro Paese, dandomi una casa, un aiuto finanziario, una assistenza sanitaria e un'istruzione gratuita.
Il passante gli dice:
- Si sta sbagliando, io sono egiziano.
L'uomo continua a camminare e incontra un altro uomo.
- Grazie per avere una nazione così bella come l'Italia.
L’uomo risponde:
- Non sono italiano, arrivo dal Pakistan.
Il nuovo passante che egli incontra non si ferma nemmeno e quello successivo una volta che riesce a fermarlo, gli stringe la mano, e dice:
- Grazie per questa meravigliosa Italia!
Quello gli toglie la mano e dice:
- Io arrivo dall'Afghanistan.
Finalmente vede una donna che pare essere gentile e le domanda:
- Lei è italiana?
- No, vengo dall'Africa.
A quel punto, un po' confuso, l'immigrato chiede:
- Dove sono tutti gli italiani?
La donna africana guarda rapidamente l'orologio e risponde:
- Probabilmente al lavoro.


L'Africa non può essere lontana; con me lavora un nero che viene al lavoro con la bici.


Un arabo arriva all'aeroporto di Malpensa. Un ufficiale d'immigrazione gli fa delle domande:
- Nome?
- Mohamed Al Ahib.
- Sesso?
- Da tre a cinque volte a settimana.
- Ma no... pensavo maschio o femmina.
- Maschio, femmina, anche cammello.
- Porca vacca!
- Sì, sì, anche vacca, pecora e altri animali.
- Ma è innaturale.
- Sì, in natura, in stalla, dappertutto.
- Ma che uccello!
- No, no, uccello troppo veloce.


Un commerciante milanese che non ama molto extracomunitari. Un giorno entra nel suo negozio un cinese e chiede:
- Io volele Whiskas pel mio gatto.
- E dov'è il tuo gatto?
- Gatto a casa, non lo polto in gilo.
Il commerciante, maliziosamente:
- Se vuoi Whiskas, devi portare il tuo gatto con te. Niente gatto, niente Whiskas.

Cinese incazzato, torna a casa, prende il gatto e torna in negozio dove finalmente riesce a comprare Whiskas. Due giorni dopo, lo stesso cinese nello stesso negozio chiede:
- Volele Pediglee Pal pel mio cane.
- E dov'è il tuo cane?
Cinese aveva già imparato, arrabbiatissimo va a casa, prende il cane, torna ed ottiene una confezione di Pedigree Pal.

Il giorno dopo, il cinese entra in negozio con un sacchetto di carta e chiede al negoziante di mettere la mano dentro. Quello si rifiuta, però dopo un po' cede e mette la mano dentro il sacchetto. Il cinese:
- Signole toccale! E' molbido?
- Sì, è morbido.
- Allola io volele complale calta igienica.


Un giornalista intervista Bossi:
- Se Lei un domani diventasse il capo del governo, risolverebbe per primo il problema dei terroni o quello degli extracomunitari.
- Quello degli extracomunitari.
- ???
- Prima il dovere e poi il piacere.


Un turista cinese in vacanza sulla riviera romagnola chiede informazione:
- Scusi signole, qui Emilia Lomagna?
- No, ma più avanti Luisa lo succhia.

Chuck Norris
Barzellette autunnali
Vignette
Le ultime
Al bar
Barzellette religiose