Cani

Non so se sono diventato più selettivo, più rincoglionito o più vecchio (queste ultime due vanno insieme), ma vedo che l'organizzazione delle pagine del sito ultimamente è diventata un po' diversa rispetto all'inizio. Mi viene una barzelletta e faccio subito una pagina nuova, anziché inserirla in una tematica, già esistente. Ecco per esempio, questa con due cani che mi ha raccontato Antonio, poteva tranquillamente andare nella categoria animali, ma visto che sono proprio affezionato a questa barza e data anche la sua lunghezza, ho deciso di metterla in risalto, in uno spazio proprio.
Barzellette
Pagina iniziale
Sesso
Barzellette Varie
Genovesi
Carabinieri
Ancora Barzellette
Sugli animali

Mailing Lista
una barzelletta gratis alla settimana

Foto Buffe


Casinò
Giochi
Barze
Detti Divertenti
Vostre Barzellette
Humor Nero
Barzellette su Pierino
Webmaster
Gay
Extracomunitari
Storielle Divertenti
Coraggioso
Elefanti
Barzellette bionde
Cani
Barzellette Nuove
Schifose
Barze sfuse
Fidanzati
Uomini
Donne
Barzellette illustrate
Mariti e mogli
Barzellette brevi
Link
Nella sala d’attesa di un veterinario stanno aspettando due cani, uno grande e uno piccolo. Il cane grande chiede al cane piccolo.

- Perché sei qui?

- Qualche giorno fa la mia padrona mi ha portato fuori per la solita passeggiata. Quando siamo arrivati al parco vicino casa, mi toglie la museruola per farmi sgranchire un po’ le gambe. Noto una cagnetta molto carina e comincio a chiacchierare con lei, vau di qua, vau di là e mi accorgo di essere dietro di lei e che la sto scopando. Era bellissimo, una goduria assoluta. Improvvisamente si sentono delle grida e da non so dove sbuca fuori una bruttissima, semplicemente orrida vecchietta che comincia a strillare prima contro di me e in seguito anche contro la mia padrona. Si trattava della moglie del sindaco e la cagnetta era la sua. Ha minacciato di denuciarmi perché non ero legato e che la sua cagnetta potrebbe rimanere incinta. Alla fine la mia padrona, per evitare problemi ha accettato di farmi castrare ed eccomi qui per farmi togliere le palle. E tu, perché sei qui?

- Qualche giorno fa la mia padrona esce di casa e io mi svacco sul divano e mi faccio una dormita. Improvvisamente, mezzo addormentato sento dei rumori e mi sveglio. Avevo paura perché se in casa c’erano dei ladri e io nel frattempo dormivo, la mia padrona si sarebbe arrabbiata moltissimo. Sento un po’ meglio e mi rendo conto che i rumori provengono dal bagno. Mi avvicino, apro la porta e vedo la mia padrona che si sta facendo la doccia. Evidentemente è tornata a casa prima e non si è accorta che io dormivo. Tutto di un colpo le cade il sapone dalle mani e si abbassa per raccoglierlo. Siccome mi era girata di spalle nel momento in cui si è abbassata ho visto tutto. I miei ormoni si svegliano e le salto addosso dal di dietro.

- Quindi anche tu sei qui per farti tagliare le palle?

- Ma no, le unghie!

Chuck Norris
Barzellette autunnali
Vignette
Le ultime
Al bar
Barzellette religiose